Archive for gennaio, 2017

cloud-device_mediumSono iniziati questa mattina  i lavori per la realizzazione dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN. Il progetto ha l’obiettivo di estendere l’attuale connettività presente nell’Istituto attraverso l’introduzione di antenne wireless che consentano a docenti, alunni e personale di segreteria l’utilizzo di dispositivi mobili per l’accesso a piattaforme didattiche e amministrative, oltre che lo scambio di contenuti formativi.

Read the rest of this entry »

Atelier Creativi

Posted by: Antonio Politoin Home
29
gen

L’importante non è vincere, ma partecipare con spirito vincente!

Atelier

L’atelier creativo sarà per la nostra scuola uno spazio altamente flessibile in cui dare spazio al Rinascimento Digitale: attraverso l’utilizzo di strumenti antichi e tradizionali del nostro territorio (ceramica, terracotta, cartapesta..) e tecnologie più avanzate quali la stampa 3D, la robotica e il coding si darà vita a progetti concreti per la valorizzazione creativa del territorio e delle sue aziende come ad esempio la riproduzione di monumenti, mappe territoriali, soluzioni innovative per il packaging di alcuni prodotti tipici. Il bambino/ragazzo sarà protagonista di una vera e propria crescita culturale parallela allo studio e all’apprendimento dei saperi di base. Verranno affiancati da artigiani ed imprenditori che insegneranno il “mestiere del fare” ordinato, procedurale e metodico. Verranno esaltati i talenti di ogni alunno che verrà guidato nel proprio processo di crescita scolastico e professionale.

L’alunno attraverso la didattica laboratoriale riuscirà a sviluppare competenze trasversali quali il “saper fare” e il “saper agire”. Dall’imparare e dall’agire teorico il discente passa alla concettualizzazione e all’azione ordinata e metodica per il raggiungimento dell’obiettivo. Inoltre, verranno sviluppate competenze progettuali, narrative e comunicativo-espressive che andranno poi a potenziare le capacità di ipotesi e proiezione simbolica. Verranno attivate competenze chiave come quelle digitali, sociali e civiche, la consapevolezza ed espressione culturale, lo spirito di iniziativa e imprenditorialità. Questo modo di lavorare consente di accrescere le abilità logico-linguistiche degli allievi, le loro capacità di valutare ciò che conoscono e di rapportarsi con gli altri. Tutto ciò può avvenire solo attraverso una sollecitazione sistematica ad esprimere il proprio punto di vista, confrontarlo con i compagni e sottoporre a verifica le proprie affermazioni.

Nella progettazione sono stati coinvolti tutti i docenti dell’Istitito Comprensivo di San Pietro Vernotico inclusi i docenti della scuola dell’infanzia di modo da riuscire a dare al progetto la necessaria continuità.  Verranno creati percorsi di apprendimento specifici per ogni fascia di età a favore delle concrete esigenze della scuola che vuole far crescere l’alunno nella piena consapevolezza degli strumenti a disposizione. A supporto della progettazione è il FabLab di Lecce, una vera e propria officina artigianale ed uno spazio di coworking che ci aiuta a delineare la didattica in base agli strumenti che avremo a disposizione nell’atelier.

San Pietro Vernotico, 14/04/2016.

 

Storia di un logo

Posted by: Antonio Politoin Home
9
gen

logo1logo2

logo4

logo6

Il logo è una rappresentazione grafica del nome dell’azienda con le sue speciali caratteristiche tipografiche (carattere, colore, spaziatura, proporzioni). Oggi questo non basta più.

E’ importante che il logo comunichi quelli che sono i valori e la mission in cui l’azienda crede.

Ecco allora 5 principi fondamentali che devono essere seguiti nell’ideazione di un logo:

Semplicità: un logo vincente è un logo facilmente riconoscibile senza troppe decorazioni o elementi aggiuntivi che diventano di difficile comprensione.

Atemporalità: non si deve cercare di seguire le mode del momento. Il logo deve rappresentare l’azienda per molti anni e quindi deve essere sempre adatto in qualsiasi situazione o contesto temporale. Un esempio di logo atemporale? Coca-Cola, la cui prima versione fu creata addirittura nel 1886!

Riproducibilità: è indispensabile creare un logo che sia adatto ad essere riprodotto su qualsiasi tipo di supporto senza perdere qualità o risultare poco visibile.

Facilità nel ricordarlo: un design originale, magari anche provocatorio e dal forte impatto visivo, può fare la differenza nel rimanere impresso nella mente dei clienti. Come dimenticare il tanto discusso logo dell’azienda A-Style?

Appropriatezza: il logo deve essere adeguato al potenziale pubblico al quale l’azienda vuole arrivare. Deve essere inoltre coerente con quelli che sono i valori che l’azienda vuole trasmettere e la mission in cui crede. Ben diversi saranno i loghi di un’azienda che vende giocattoli per bambini rispetto a una che si occupa di edilizia.

http://www.impresainazione.it/learn/marketing-vendita/cosa-rende-efficace-un-logo/

Millennium bug

Posted by: Antonio Politoin Home
2
gen

milleniumbug2-620x350

Millennium bug, conosciuto anche come Y2K bug o Year 2000 problem, è il nome che è stato attribuito ad un potenziale difetto informatico (bug) che si manifestò al cambio di data della mezzanotte tra il 31 dicembre 1999 e il 1º gennaio 2000 nei sistemi di elaborazione dati, sia personal computer che grandi elaboratori e controllori di processo dedicati embedded. Anticipato da molto scalpore dai media, e da altrettanto allarmismo da parte dell’opinione pubblica, il problema si rivelò poi di minor portata del previsto e piuttosto circoscritto, nonostante e grazie alle misure  di precauzione adottate.(wikipedia)

Read the rest of this entry »